14 ottobre 2011 / 07:23 / 6 anni fa

Borsa Milano chiude in deciso rialzo,FTSE Mib segna +2,49% finale

MILANO (Reuters) - Piazza Affari rimbalza dopo il calo di ieri e chiude in rialzo del 2,5%, sostenuta dai bancari, da Eni e dalla galassia Fiat.

<p>Milano, un passante davanti alla sede di Borsa Italiana. REUTERS/Paolo Bona</p>

“Si tratta di un rimbalzo” spiega un trader, sottolineando che “si ricomprano le banche che sono state fortemente vendute ieri”.

Nel pomeriggio l‘indice ha provato ad accelerare sulla scia dei dati Usa sulle vendite al dettaglio e sull‘apertura positiva di Wall Street, ma il risultato sotto le attese del sondaggio sulla fiducia dei consumatori Usa ha portato a un ridimensionamento dei nuovi guadagni.

“E’ un buon segnale che il mercato abbia subito reagito dopo lo scivolone di ieri, vedo spazio per ulteriori rialzi”, aggiunge l‘operatore, sottolineando che sullo sfondo continuano ad aleggiare le preoccupazioni per la crisi del debito e la crescita.

L‘indice FTSE Mib ha chiuso in rialzo del 2,49%, decisamente meglio del benchmark europeo (+0,84%). L‘Allshare ha terminato la seduta con un guadagno del 2,47%. Scambi per 2,4 miliardi di euro circa.

* Rimbalzano oltre il 5% i titoli del gruppo FIAT , ieri fortemente penalizzati dalla lettera. Lo stoxx europeo dell‘auto è salito del 2,2%.

* Recuperano anche i titoli bancari, ma terminano la seduta sotto i massimi. Si è messa in evidenza UBI, in rialzo del 4,3%. UNICREDIT è salita del 2,3% dopo aver registrato guadagni superiori al 7%, mentre INTESA è avanzata dell‘1,1%. Gli istituti italiani si sono mossi in controtendenza rispetto all‘Europa, dove lo stoxx europeo ha chiuso in calo dello 0,6%, zavorrato da big come BNP Paribas e Commerzbank, entrambi molto esposti sulla Grecia.

* POP MILANO ha terminato in rialzo del 6,3%, miglior titolo dell‘indice, beneficiando dell‘appeal speculativo legato alla battaglia in corso per il rinnovo degli organi sociali in linea con la nuova governance dell‘istituto.

* ENI, all‘indomani dell‘avvio delle attività per l‘immissione del gas naturale nel gasdotto Greenstream, ha chiuso in rialzo del 4,5%, sovraperformando un già tonico stoxx di settore (+2,3%).

* FINMECCANICA e la controllata ANSALDO STS sono gli unici due titoli del listino principale a chiudere sotto la parità. Oggi Finmeccanica è stata declassata a ‘underweight’ da Hsbc.

* Tonica STM, sulla scia dei tech.

* Tra i più piccoli, KERSELF ha messo a segno un balzo del 35% sulla notizia che la cinese Zongyi sottoscriverà 20 milioni dell‘aumento di capitale.

* GABETTI ha chiuso a +8,1% dopo l‘annuncio di ieri a mercati chiusi dell‘accordo vincolante con Ubh per la spartizione degli asset, in linea con quanto annunciato a luglio.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below