12 ottobre 2011 / 10:14 / tra 6 anni

Greggio, Brent sale oltre quota 111, aiuta dollaro

LONDRA (Reuters) - I derivati sul greggio si muovono al rialzo oltre quota 111 dollari al barile, ignorando i tagli alle previsioni sulla domanda da parte di Iea e Opec di ieri.

“Sembra ci sia una soluzione nell‘area euro e la domanda, al di fuori della Cina sembra tenere bene”, dice Rob Montefusco, analista di Sucden Financial.

Aiuta anche la debolezza del dollaro. Il greggio tende a essere correlato in modo negativo al dollaro, siccome un suo ribasso rende il greggio meno caro ai detentori di valute diverse dal biglietto verde.

Alle 11,50 italiane il futures novembre sul Nymex sale di 45 centesimi a 86,23 dollari il barile, l‘equivalente contratto Brent sale di 90 cent a 111,67 dollari il barile.

(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below