4 ottobre 2011 / 16:14 / 6 anni fa

Btp pesanti in chiusura, spread su Bund in area 375 pb

MILANO (Reuters) - Secondario italiano con il segno meno al termine di una sessione di fatto interlocutoria, caratterizzata da volumi particolarmente sottili sul ‘cash’ e in cui il movimento del mercato va ascritto quasi unicamente alla nuova accelerazione del Bund.

<p>Btp pesanti in chiusura, spread su Bund in area 375 pb. REUTERS/Kacper Pempel</p>

“Si è fatto e si fa davvero poco, quel poco soprattutto sui derivati, che sembrano aver trovato una base piuttosto salda oltre i 100 punti base” osserva un operatore, facendo riferimento al futures dicembre sul Btp.

“A livello di valore assoluto i rendimenti del decennale, sia il settembre ‘21 sia il marzo ‘22, sono quelli della scorsa settimana: il Btp è rimasto fermo ma il Bund ha fatto un altro balzo in avanti” aggiunge.

Metabolizzato il nuovo sostegno arrivato dalle banche centrali, di nuovo generosamente intervenute in aiuto alla periferia europea, il premio di rendimento del dieci anni italiano rispetto alla controparte tedesca si attesta in chiusura intorno ai 375 punti base da 373 di lunedì sera. Dopo aver superato i 380 centesimi, la forchetta tra tassi è tornata a restringersi grazie al recupero di euro e listini azionari.

Dall‘Ecofin di Lussemburgo, premurandosi di escludere qualsiasi collegamento con l‘attuale situazione politica interna, il ministro dell‘Economia Giulio Tremonti ha intanto fatto notare che lo ‘spread’ spagnolo è messo meglio di quello italiano contro Bund anche grazie all‘annuncio di elezioni anticipate, che aprono la prospettiva a un nuovo esecutivo.

In una situazione che resta molto volatile, fotografata anche dall‘andamento di borse e cambi, al di là degli sviluppi della crisi greca qualche spunto potrebbe arrivare ai mercati dal consiglio Bce di dopodomani, che potrebbe far luce sulle prospettive per il costo del denaro.

In un‘audizione al parlamento europeo seguita dalla tradizionale fase delle domande e risposte, il presidente Bce Jean-Claude Trichet si è limitato a ribadire che Francoforte è contraria al finanziamento dei fondi di salvataggio tramite la Bce e che per la soluzione della crisi debitoria resta molta strada da fare.

(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129854, Reuters messaging: alessia.pe.thomsonreuters.com@reuters.net)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below