22 settembre 2011 / 17:59 / tra 6 anni

Libia, Ue facilita sblocco fondi per aiutare nuovo governo

BRUXELLES (Reuters) - L‘Unione europea ha annunciato oggi di aver alleggerito il blocco dei fondi della Banca centrale libica e di numerose altre entità per sostenere la costituzione di un nuovo governo.

Un comunicato dell‘Unione dice che, in linea con la risoluzione sulla Libia varata la scorsa settimana dal Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, i fondi congelati di vari enti saranno messi a disposizione “per necessità umanitarie e civili, per sostenere la rinnovata attività nei settori del petrolio e bancario e per dare assistenza alla costituzione di un governo civile”.

La decisione si applica anche alla Libyan Investment Authority, alla Libyan Foreign Bank, alla Libya Africa Investment Portfolio, alla Libyan National Oil Corporation a alla Zuietina Oil Co.

L‘Unione ha anche revocato il divieto di utilizzo degli aeroporti europei dello spazio aereo europeo da parte di aerei libici.

La Ue ha già scongelato i beni di Afriqiyah Airways il 16 settembre scorso, mentre il primo settembre aveva dato il via libera allo sblocco dei fondi di altre 28 entità libiche, tra cui porti, società petrolifere, banche e della Libyan Arab Airlines.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below