14 settembre 2011 / 15:34 / tra 6 anni

Borsa Usa, debole penalizzata da dati e timori Europa

NEW YORK (Reuters) - L‘azionario Usa è in calo, penalizzato dal venir meno dell‘ottimismo a seguito dei commenti sul possibile lancio di bond europei con l‘obiettivo di allentare la crisi del debito nell‘area. Sul mercato pesano anche i dati tiepidi delle vendite retail negli Stati Uniti. Ad agosto le vendite sono state piatte. “Le turbolenze sui mercati hanno avuto un impatto ovvio sulle vendite retail e allo stesso tempo le nuove assunzioni restano scialbe”, osserva un broker.

Alle 5,10 il Dow Jones cede lo 0,30% a 11.072 punti, lo Standard & Poor’s arretra dello 0,40% a 1.168 punti e il Nasdaq dello 0,05% a 2.530 punti.

A sostenere il listino tecnologico le grandi aziende del settore che stanno consentendo all‘indice di fare meglio degli altri.

Il Cda di Dell Inc ha dato il via libera a un nuovo riacquisto di titoli un mese dopo l‘annuncio del taglio delle stime di vendita a causa dell‘incertezza nella spesa del governo e delle società. Il titolo sale dell‘1,9% a 14,65 dollari.

Cisco sale dello 0,9% a 16,49 dollari. La società ha ridotto le stime a lungo termine, ma il titolo sale sulle attese di una diminuzione dei costi, dopo aver fissato il cammino verso una crescita più lenta ma più stabile.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below