16 agosto 2011 / 12:24 / tra 6 anni

Manovra, da aliquota 20% rendite finanziarie 1,5 mld da 2012

<p>Il ministro dell'Economia Giulio Tremonti, il premier Silvio Berlusconi e il sottosegretario Gianni Letta in foto d'archivio. REUTERS/Tony Gentile</p>

ROMA (Reuters) - L‘armonizzazione dell‘aliquota sulle rendite finanziarie al 20%, ad esclusione dei titoli di Stato, porterà 1.494 milioni nel 2012, primo anno di applicazione, 1.724 milioni nel 2013, 1.942 nel 2014 e 1.942 nel 2015.

Sono le stime contenute nella Relazione tecnica dei tecnici del ministero dell‘Economia.

“Il provvedimento in esame prevede, a decorrere dal 1 gennaio 2012, una revisione del sistema impositivo dei redditi di natura finanziaria tale da determinare l‘unificazione delle attuali aliquote del 12,5% e del 27%, previste sui redditi di capitale e sui redditi diversi, ad un livello intermedio, pari al 20%”, spiega il documento.

“Non sono inclusi tra l‘altro nell‘ambito di applicazione della riforma i titoli di Stato ed equiparati, i buoni fruttiferi postali, i titoli emessi da altri Stati (inclusi nella lista di cui all‘articolo 168-bis del Tuir, i titoli di risparmio per l‘economia meridionale, le forme di previdenza complementare”.

(Giselda Vagnoni)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below