12 agosto 2011 / 08:03 / 6 anni fa

Borse Europa, indici incerti e volatili, bene retail

MILANO (Reuters) - I mercati europei recuperano un po’ di terreno dopo un‘apertura debole.

<p>Borsa di Londra in foto d'archivio. REUTERS/Suzanne Plunkett</p>

Prevale la volatilità.

Attorno alle 9,55 italiane, l‘indice FTSEurofirst 300 sale dello 0,5% circa, mentre lo Stoxx 50 cede lo 0,2% circa.

Per quanto riguarda i singoli listini, Francoforte guadagna lo 0,9% circa, mentre Parigi è piatta e Madrid perde lo 0,3% circa. Londra, infine, avanza di circa mezzo punto percentuale.

Tra i titoli in evidenza:

* Dopo il rimbalzo di ieri e un avvio di seduta negativo, l‘automotive tenta di consolidare i progressi, con PORSCHE tonica.

* Banche piatte, dopo un avvio difficile. Gli istituti francesi, SOCIETE GENERALE e CREDIT AGRICOLE in testa, recuperano terreno dopo una partenza in profondo rosso.

* Restando ai finanziari, assicurativi positivi, con ZURICH FINANCIAL che beneficia di alcuni upgrade da parte dei broker.

* Segno più per le società minerarie e quelle legate alle materie prime, sostenute dal rilancio dei listini.

* Piatto lo stoxx delle aziende chimiche. ARKEMA non risente di una riduzione dell‘obiettivo di prezzo da parte di Citi. Il broker ha tagliato il target price anche di BASF.

* Negative le costruzioni. VINCI in calo: Goldman ne ha tagliato il target price, pur aggiungendo il titolo alla conviction buy list. Il broker ha ridotto l‘obiettivo di prezzo anche di HEIDELBERGCEMENT.

* Nonostante la natura difensiva del business, il paniere del food&beverage affonda. NESTLE paga dazio ad un taglio di target price da parte di Citi.

* Avanzano le holding finanziarie. BOLSAS cede terreno dopo l‘introduzione del divieto sullo short selling.

* Bene le conglomerate industriali, ma THYSSENKRUPP è in calo dopo aver archiviato il terzo trimestre fiscale con un utile operativo nella parte bassa della forchetta di previsioni.

* In ribasso lo stoxx dello healthcare. NOBEL BIOCARE pesante dopo aver chiuso il secondo trimestre con risultati inferiori alle stime.

* Media poco mossi, così come i petroliferi, ma AKER SOLUTIONS crolla dopo i risultati del secondo trimestre e la società infrastrutturale olandese FUGRO cede dopo aver rivisto al ribasso l‘outlook 2011.

* Piatto il paniere del lusso, mentre il retail galoppa, trainato da CARREFOUR: la società francese corre sull‘indiscrezione che Wal-Mart ha dato un incarico ad Ubs per studiare l‘acquisizione della filiale brasiliana di Carrefour.

* In linea con il mercato i tecnologici, con ARM HOLDINGS penalizzata da un taglio di target price da parte di Bofa-Merrill. Il broker ha migliorato il rating di SOFTWARE, che corre.

* Ribassi contenuti per le tlc. TELEFONICA pesante: ieri, S&P ha tagliato il rating a ‘BBB+'.

* Positivo lo stoxx dei viaggi e del tempo libero, mentre le utilities arretrano, con GDF SUEZ che sconta un taglio di target price da parte di Citi.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below