1 agosto 2011 / 16:14 / 6 anni fa

Auto Italia, luglio -10,7%, quota Fiat 30,2%

MILANO (Reuters) - Le immatricolazioni di auto del mese di luglio in Italia segnano un ribasso a due cifre, in un mercato, che secondo gli osservatori, è appesantito dai timori di crisi finanziaria e dalla manovra economica.

<p>Auto Italia, immatricolazioni luglio -10,7%, quota Fiat 30,2%. REUTERS/Chaiwat Subprasom</p>

Secondo i dati diffusi dal ministero dei Trasporti, le immatricolazioni di luglio si attestano a 137.442 veicoli, in calo del 10,69% au anno.

Le immatricolazioni del gruppo Fiat, compresi i marchi Chrysler, Dodge e Jeep, sono pari a 41.580 veicoli.

La quota di mercato si attesta al 30,25%.

Il mese scorso la quota Fiat era pari al 29,45% escludendo i marchi del gruppo Usa, che aveva immatricolato 940 veicoli, che rappresenta sul dato di giugno una quota dello 0,56%.

Fiat consolida Chrysler da giugno 2011.

Secondo Giovanni Filipponi, segretario generale Unrae, il peggioramento del mercato è conseguenza di un calo della domanda legato “in primo luogo ai timori di crisi finanziaria”.

“L‘andamento degli ordini acquisiti ha registrato nel mese un calo del 5% - sul già basso livello dello scorso anno - con circa 123.000 contratti, che ridimensiona ulteriormente un contenuto portafoglio di ordini inevasi”, dice una nota Unrae.

La manovra economica finanziaria varata recentemente dal Governo ha indebolito ulteriormente il mercato dell‘auto, secondo il Centro Studi Promotor (Csp).

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below