25 luglio 2011 / 11:04 / 6 anni fa

Italia, inflazione luglio vista stabile 2,7% anno

MILANO (Reuters) - A un andamento sostanzialmente sotto controllo dei costi energetici si accompagna in luglio la correzione al rialzo delle tariffe trimestrali da parte dell‘Authority, con l‘effetto di confermare il costo della vita in Italia sui livelli del mese scorso, record da oltre due anni e mezzo.

<p>Il controllo di una banconota. REUTERS/Ints Kalnins</p>

L‘accelerazione congiunturale di 0,3% proiettata dal consensus raccolto da Reuters vede l‘indice Nic fermo al tasso annuo di 2,7%, livello di giugno prima di allora toccato soltanto a novembre 2008.

Quanto al tasso armonizzato, che concorre a determinare la statistica europea, l‘attesa per luglio - come gennaio pesantemente influenzato dai saldi di fine stagione - è di una frenata di 1,0% su mese e un tendenziale a 2,9%, un decimo al di sotto di giugno.

“L‘elemento che più influenza luglio è naturalmente l‘aggiornamento delle tariffe, ritoccate al rialzo al ritmo di 1,9% per l‘elettricità e 4,2% per il gas. La pressione dovrebbe essere particolarmente evidente sul capitolo abitazione, mentre dalla componente trasporti non si notano segnali di tensione” spiega Paolo Mameli di Intesa Sanpaolo.

“Il periodo in osservazione ha inoltre una stagionalità particolarmente pesante, nell‘ordine di grandezza di 0,3%, legata alle voci ristorazione e alberghi, mentre un contributo negativo potrebbe venire dai capitoli comunicazione e servizi sanitari” aggiunge.

Klaus Baader di Societe Generale definisce “molto deludente” la performance generale dell‘inflazione italiana.

“Un paese a elevata inflazione e bassa crescita, la peggiore combinazione possibile per le prospettive dei consumi, con una forbice sempre più larga tra redditi nominali e disponibili per cui l‘unica ricetta sarebbero riforme strutturali del mercato del lavoro e dei servizi” commenta.

Considerando l‘assenza di tensione dal lato della domanda e l‘effetto base del rientro del greggio rispetto alla corsa della seconda metà dell‘anno scorso, la tendenza di medio periodo resta quella di un graduale raffreddamento dei prezzi.

Se l‘ufficio studi di Intesa Sanpaolo scommette su una media d‘anno 2011 di 2,6% per l‘indice Nic e 2,8% per l‘armonizzato, in flessione rispettivamente a 1,9% e 2,1% l‘anno prossimo, SocGen ipotizza per l‘armonizzato un 2,6% quest‘anno e 1,9% nel 2012, da confrontare con una stima pari rispettivamente e 2,5% e 1,5% sulla zona euro.

“A livello di indice nazionale il tendenziale dovrebbe restare fino a novembre in area 2,7/2,8% per poi imboccare la china discendente e portarsi sul due per cento Bce nella primavera dell‘anno prossimo” dice Mameli.

Sulla stima flash a cura di Eurostat per l‘insieme della zona euro, in arrivo venerdì prossimo alle 11 contemporaneamente a quella Istat, il consensus dei mercati finanziari è per un tendenziale stabile da giugno a 2,7%, tre decimi al di sotto dell‘armonizzato italiano.

Segue tabella con dettaglio previsioni:

------------------------------------------------------------

indice Nic armonizzato

nome istituto mese anno mese anno

------------------------------------------------------------

Nomura --- --- -1,2 2,7

WestLB --- --- -1,1 2,8

4CAST 0,2 2,5 -1,0 2,5

Morgan Stanley --- 2,6 --- ---

UBS --- 2,6 --- 2,8

NORD/LB 0,2 2,6 --- ---

BNP Paribas 0,2 2,6 -1,3 2,6

Societe Generale 0,2 2,6 -1,2 2,7

Natixis 0,2 2,6 -0,8 3,0

BBVA 0,3 2,7 -1,0 2,9

DekaBank 0,3 2,7 -0,9 2,9

Landesbank Berlin 0,3 2,7 -0,9 2,9

UniCredit --- 2,8 --- ---

Intesa Sanpaolo Spa 0,4 2,8 -0,8 3,0

MPS Finance 0,4 2,8 -1,2 2,7

Lloyds Banking Group 0,5 2,9 -0,8 3,1

BHF-BANK --- --- -0,8 3,1

Credit Agricole --- --- -0,7 3,1

------------------------------------------------------------

mediana 0,3 2,7 -1,0 2,9

------------------------------------------------------------

giugno 0,1 2,7 0,1 3,0

luglio 2010 0,4 1,7 -0,9 1,8

------------------------------------------------------------

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below