11 luglio 2011 / 14:18 / tra 6 anni

Borsa Milano maglia nera in Europa -3,96%, nel mirino le banche

MILANO (Reuters) - Nuova seduta drammatica a Piazza Affari, la peggiore in Europa, vittima della speculazione internazionale, penalizzata dal rischio Paese, mentre si è allargato lo spread di rendimento tra Btp e bund a 10 anni fino a segnare un nuovo record dall‘introduzione dell‘euro oltrepassando la soglia di 300 punti base.

<p>Un'immagine della borsa di Milano. REUTERS/Stefano Rellandini</p>

A poco è valso l‘intervento della Consob per rendere più trasparenti le posizioni corte: le vendite hanno penalizzato in modo particolare le banche con Unicredit e Intesa in pesante ribasso, ma la lettera non ha risparmiato praticamente alcun comparto.

“L‘Italia in queste ore è vittima di speculazione sui mercati finanziari per una serie di diversi motivi: possiede il terzo debito pubblico più elevato al mondo, il Governo sta approntando la manovra finanziaria a fronte della quale i mercati preferirebbero la rapidità del voto di fiducia al classico iter parlamentare, la recente sentenza sul Lodo Mondadori fa apparire la leadership di Berlusconi ulteriormente indebolita”, ha così commentato la seduta odierna, Alessandro Capuano, head di Ig Markets Italia.

Un dealer giudica la limitazione dello short-selling “una mossa populistica totalmente inefficace”. Un altro parla di “attacco alla manovra finanziaria”, sottolineando di ritenere

“molto più utile, un governo tecnico con il ministro dell‘Economia, Giulio Tremonti a garanzia dei mercati”.

L‘indice FTSE Mib chiude la giornata in calo del 3,86% a 18.295 punti, ma sopra i minimi. L‘indice aveva rotto il supporto di 18.200 arrivando fino ai minimi di 18.117 prima di recuperare sul finale. Male anche l‘AllShare che scende del 3,8%. Volumi per un controvalore di oltre 3 miliardi di euro nel finale.

In Europa, l‘indice FTSEurofirst 300 arretra dell‘1,5%. Dopo l‘Italia il mercato peggiore è stato quello spagnolo (-2,69%).

* Fra le banche, maglia nera per INTESA SP che lascia sul terreno il 7,74% dopo aver toccato intraday un nuovo minimo dell‘anno a 1,5 euro.

UNICREDIT volatile: partita male, ha rimbalzato e si è portata in territorio decisamente positivo, per poi ripiegare pesantemente e chiudere in calo de 6,33%. In un‘intervista, l‘AD Federico Ghizzoni ha detto che ci sono manifestazioni d‘interesse per le quote attualmente in mano ai soci libici. Nonostante le rassicurazioni, un operatore ritiene che “il problema della quota libica rimane tale”. Diversi trader ritengono che UniCredit, in quanto maggiore banca italiana, sia il target privilegiato per colpire il paese.

* Pesante FIAT che perde il 5,38%, mentre contiene le perdite FIAT INDUSTRIAL (-1,62%): Exane Bnp ne ha tagliato il target price. Diversi trader citano, per motivare la debolezza del Lingotto, le prospettive non più esaltanti dei mercati emergenti.

* Non c’è scampo neanche per TELECOM ITALIA che arretra del 5,49%

* Chiusa con successo l‘Opa di Lactalis, PARMALAT viene colpita dalle prese di beneficio (-4,15%).

* Male anche le società del settore energetico: ENI (-2,75%), ENEL (-4,07%), EDISON (-4,83%).

* In controtrend sale FONDIARIA-SAI (+1,64%), scende ancora MILANO ASSICURAZIONI (-3,7%) alle prese con ultima settimana dell‘aumento di capitale.

* Capitolo a parte l‘impatto borsistico della sentenza sul Lodo Mondadori, che ha condannato Fininvest a pagare 560 milioni a CIR. L‘holding del gruppo de Benedetti dopo un avvio spumeggiante è finita vittima del generale clima negativo, per chiudere in ribasso del 7,21%, nonostante gli analisti prevedevano una seduta in forte rialzo. “C’è poca voglia da parte degli investitori di lungo termine di incrementare le posizioni e, quindi, il titolo è stato schiacciato dal clima negativo”, osserva un broker. Segno meno anche per MEDIASET (-3,82%) e MEDIOLANUM (-6,28%).

* Chiusure positive per SEAT PAGINE GIALLE (+6,63%): il gruppo ha rinnovato l‘alleanza strategica con Google per AdWords, un programma pubblicitario. Bene anche TISCALI in rialzo del 2,36%.

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it le altre notizia Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below