11 luglio 2011 / 06:03 / tra 6 anni

UniCredit, AD a stampa: non cambierà quota in patto Mediobanca

MILANO (Reuters) - UniCredit non intende cambiare la partecipazione nel capitale di Mediobanca in occasione del rinnovo del patto di sindacato.

E’ quanto anticipa l‘amministratore delegato Federico Ghizzoni in un‘intervista a CorrierEconomia.

“Noi rimaniamo, e allo stesso livello”, risponde l‘AD alla domanda sulla scadenza del patto in Piazzetta Cuccia, il cui rinnovo è atteso entro fine anno.

Interpellato sull‘eventualità che i soci libici vogliano cedere la partecipazione, Ghizzoni replica che “tramite nostro o da soli non avranno difficoltà a farlo. Le manifestazioni d‘interesse ci sono già”.

Infine, Ghizzoni, a proposito dell‘ipotesi del varo di un aumento di capitale, risponde che “siamo tutti d‘accordo che il capitale deve essere più alto rispetto al passato. Ma non sono d‘accordo sull‘aumento il capitale a livelli tali da avere poi problemi significativi di redditività”.

L‘AD ricorda, inoltre, che l‘esposizione della banca in Portogallo è inferiore a 100 milioni di euro, in Irlanda è di 80 milioni, 800 milioni quella in Grecia. Considerando anche la Spagna, “non arriviamo a 1,5 miliardi di esposizione” mentre gli attivi “sono 910 miliardi di euro”.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below