7 luglio 2011 / 10:57 / 6 anni fa

Italia, Prometeia conferma Pil 2011 a 0,9%, abbassa inflazione

MILANO (Reuters) - Prometeia conferma che la crescita dell‘economia italiana nel 2011 dovrebbe attestarsi allo 0,9%, mentre abbassa al 2,7% la stima sull‘inflazione annuale, data al 2,9% nel rapporto di aprile.

<p>Bandiera italiana in foto d'archivio. REUTERS/Dylan Martinez</p>

Secondo il centro studi bolognese, nel secondo trimestre dell‘anno, la produzione industriale italiana registrerà una decisa accellerazione della crescita, pari a circa l‘1,5%.

Un movimento che è da interpretare come una risposta tardiva alla domanda proveniente dall‘Europa, e che è il frutto di un rimbalzo messo a segno tra febbraio e aprile, spiega Prometeia in una nota.

Questo si tradurrà in una decisa accelerazione della crescita del Pil italiano nel secondo trimestre, che potrebbe risultare tra i migliori della zona euro.

La buona perfomance del Pil nel secondo trimestre, viene sottolineato dal centro studi bolognese, non deve però far ritenere archiviata la fase d‘incertezza dell‘economia italiana.

A frenare l‘uscita della recessione saranno una serie di fattori specifici: l‘apprezzamento dell‘euro che pesa sulle esportazioni, l‘inflazione che resta superiore a quella dei principali partner e un mercato del lavoro debole, incapace di supportare una ripresa della spesa delle famiglie.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below