7 luglio 2011 / 07:46 / tra 6 anni

Grecia, oggi incontro Iif/banche Roma su diverse opzioni

MILANO (Reuters) - E’ in corso stamane a Roma una nuova riunione a porte chiuse tra banche internazionali e l‘Institute of international finance (Iif) , per discutere le soluzioni possibili per un coinvolgimento dei creditori privati al sostegno della Grecia.

<p>Da sinistra, Il direttore generale del ministero del Tesoro Vittorio Grilli e il ministro dell'Economia Giulio Tremonti nel settembre 2005 a Washington. REUTERS/Yuri Gripas</p>

Lo riferiscono alcune fonti, precisando che l‘incontro è presieduto dal direttore generale del Tesoro Vittorio Grilli, in qualità di presidente del Comitato economico e finanziario europeo.

Tra i partecipanti anche funzionari della Commissione Ue, della Banca centrale europea e tecnici del governo greco, mentre non sono presenti rappresentanti delle agenzie di rating.

“Ci sarà uno scambio di vedute sull‘attività svolta finora e sulle soluzioni al momento sul tavolo per il coinvolgimento dei creditori privati sulla Grecia”, aveva riferito stamattina una fonte del Tesoro a Reuters. “Si parlerà di diverse ipotesi, non di una sola soluzione”.

Da Bruxelles una fonte Ue conferma l‘incontro e la partecipazione di funzionari delle istituzioni europee.

“Al tavolo sono sedute sia banche estere che assicurazioni e alcuni istituti di credito italiani”, dice la fonte.

Ieri le banche internazionali e l‘Iif si erano incontrati a Parigi per un confronto su diverse ipotesi tecniche per contribuire alla soluzione della crisi del debito di Atene. L‘Amministratore Delegato dell‘Iif Charles Dallara aveva detto ieri a Reuters che nella riunione di Parigi era stata discussa anche l‘ipotesi di operazioni di buy-back del debito greco, in aggiunta a misure più orientate al breve termine come il rollover del debito ellenico detenuto da banche e assicurazioni.

Il modello di rollover del debito proposto dalle banche francesi nei giorni scorsi, che sembrava potesse essere utilizzato come base per tutti gli istituti di credito europei, è stato messo in discussione dalle agenzie di rating. Secondo S&P il rollover ‘alla francese’ farebbe scattare il “default selettivo” sul rating sovrano di Atene.

A causa della minaccia delle agenzie, la Germania ha proposto ieri di tornare a discutere della possibilità di uno swap sui titoli di Atene, scenario che non piace, però, alla Banca centrale europea.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below