15 giugno 2011 / 11:08 / tra 6 anni

Bce, commissione Parlamento Ue valuta positivamente Draghi

BRUXELLES (Reuters) - La commissione economico-finanzaria del Parlamento europeo ha dato il via libera alla candidatura di Mario Draghi quale nuovo presidente della Banca centrale europea, aprendo così la strada alla formalizzazione della nomina nel Consiglio dei Capi di Stato e di governo europei della prossima settimana.

<p>Mario Draghi. REUTERS/Francois Lenoir</p>

Sebbene il Parlamento non abbia un ruolo formale nella procedura di selezione del successore di Jean-Claude Trichet, l‘appoggio a Draghi è simbolicamente importante. Infatti, mantenere relazioni positive con i parlamentari, che hanno il potere di approvare direttive in materie economiche e finanziarie, si è rivelato utile nel passato per la Bce.

Trichet lascerà l‘incarico nel mese di ottobre e ha spinto il Parlamento europeo a sostenere la linea della Bce su un rafforzamento dell‘azione di vigilanza nella zona euro.

Ieri, in un vivace scambio con i parlamentari, Draghi ha ribadito la sua estraneità ai contratti di swap assunti dalla Grecia con Goldman Sachs, ai tempi in cui il presidente della Bce in pectore ne era managing director, tra il 2002 e il 2006.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below