9 giugno 2011 / 08:14 / 7 anni fa

Borsa Milano chiude in rialzo,sale Pop Milano,Mediobanca pesante

MILANO (Reuters) - Piazza Affari ha chiuso in territorio positivo, sostenuta dai dati macro statunitensi, dalle parole di Trichet e dalle ultime notizie sugli aiuti alla Grecia.

<p>Un trader davanti agli schermi di un terminale. REUTERS/Hugo Correia</p>

Gli indici, che per gran parte della seduta erano rimasti sotto la parità, hanno beneficiato anche di un parziale recupero del comparto bancario, in sintonia con il resto d‘Europa.

“I dati macro americani si sono rivelati abbastanza buoni, soprattutto quelli relativi alla bilancia commerciale” commenta un trader.

“Anche le parole di Trichet e le ultime notizie sulla Grecia hanno contribuito a confortare i mercati” ha aggiunto l‘operatore.

L‘indice FTSE Mib ha chiuso in rialzo dello 0,55%, l‘Allshare ha guadagnato lo 0,57% e lo Star lo 0,43%. Volumi per 2,6 miliardi di euro.

* Tra i singoli titoli, maglia rosa per PRYSMIAN che ha segnato +3,52%.

* POPOLARE MILANO ha terminato la seduta in rialzo del 3,34%. Un trader mette in evidenza le “ipotesi speculative”, riportate da un quotidiano, circa movimenti nell‘azionariato della banca, che si appresta a varare un aumento di capitale. Un altro operatore ricorda che il titolo ha perso oltre un terzo del suo valore da inizio anno e che quindi registra un piccolo recupero.

* MPS ha chiuso in rialzo del 2,2% dopo le perdite registrate nella mattinata, che secondo i trader erano legate all‘attesa per l‘aumento di capitale e al tentativo da parte di Goldman Sachs di completare il collocamento delle azioni privilegiate vendute dalla Fondazione Mps la scorsa settimana.

* E’ rimasta in fondo al listino invece MEDIOBANCA (-3,5%). Un trader ha citato i timori per il ruolo dell‘istituto nel consorzio di garanzia dell‘aumento di Pop Milano. Lo stoxx europeo ha guadagnato lo 0,3%.

* Buoni rialzi per il settore automotive, in sintonia con il comparto a livello europeo, con FIAT E FIAT INDUSTRIAL sopra il 2%. Tonica anche PIRELLI.

* In calo AZIMUT (-2,4%), penalizzato dalla raccolta netta negativa per 62 milioni di euro registrata a maggio, che si confronta con il dato positivo dello stesso ammontare in aprile. Un broker ha inoltre rivisto al ribasso il giudizio sul titolo.

* Calo oltre il 2% per FONSAI

* Sempre all‘interno del settore assicurativo invece UNIPOL ha guadagnato il 3,76%. Un operatore sottolinea che si tratta di un rimbalzo dopo il forte calo di ieri. Un altro trader mette in evidenza che ha beneficiato del report positivo di una casa estera dopo due giorni di road show in nord America.

* ASTALDI ha guadagnato quasi il 4% dopo aver annunciato che la joint venture al 50% con la società di costruzioni turca IC Ictas si è aggiudicata un contratto del valore complessivo di 700 milioni.

* MAIRE TECNIMONT è balzata di circa il 16%, grazie alle ricoperture che hanno fatto seguito il calo di ieri.

* Rialzo del 6,5% per TELECOM ITALIA MEDIA.

* MONTI ASCENSORI ha perso oltre il 6%. Mazars nella sua relazione ha espresso un giudizio di non conformità dei bilanci consolidato e individuale 2010 agli standard Ifr e ha considerato inappropriato il principio di continuità aziendale. [ID:nLDE75724M]

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below