6 giugno 2011 / 10:46 / 7 anni fa

Bce, Constancio: Bini Smaghi non può essere obbligato a lasciare

FIRENZE (Reuters) - Secondo il vice presidente della Banca centrale europea Vitor Constancio, Lorenzo Bini Smaghi non potrà essere obbligato a lasciare il suo posto all‘interno del consiglio esecutivo dell‘istituto centrale europeo quando il connazionale Mario Draghi diverrà il nuovo governatore della Bce, e non ci devono essere aspettative in tal senso.

Constancio, che oggi ha partecipato a un evento presso l‘Istituto universitario europeo, ha sottolineato come Bini Smaghi non rappresenti l‘Italia all‘interno dell‘executive board ma si occupi del bene dell‘intera zona euro, così come previsto dal trattato che regola il funzionamento della Bce. Non dovrebbero, quindi, esserci pressioni politiche per avere le sue dimissioni.

“Dobbiamo rispettare la legalità e dobbiamo guardare allo spirito e alla lettera del trattato” ha risposto Constancio a chi gli ha chiesto se l‘Italia può avere due membri nel board contemporaneamente.

“(Il trattato) afferma che nessun individuo può ricevere istruzioni da qualsiasi altra istituzione e che prende le sue decisioni a nome della zona euro nel suo complesso, senza considerare il punto di vista del suo paese d‘origine” ha aggiunto il vice presidente della Bce.

Il mandato di Bini Smaghi dura 8 anni e scadrà nel maggio 2013 ma Francia e Olanda hanno chiesto le dimissioni del membro italiano del board, in previsione dell‘arrivo di Draghi alla guida della Bce.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below