6 giugno 2011 / 09:26 / 6 anni fa

Borse Asia-Pacifico, indici deboli, molte piazze chiuse

MILANO (Reuters) - La maggior parte delle borse 
asiatiche è chiusa. Singapore, Sidney e Mumbai perdono terreno 
dopo i dati sull'occupazione Usa di venerdì deboli, in un 
mercato che guarda alla possibilità di nuove misure restrittive 
sul fronte della politica monetaria in Cina.
I mercati in Cina, Hong Kong, Taiwan e Sud Corea sono chiusi 
per un lungo fine settimana.
Intorno alle 8,40 l'indice Msci, che esclude 
il Giappone, cede lo 0,04% mentre Tokyo ha perso l'1,2%, 
con tepco in calo del 25%.
Pesano i timori sulla Grecia. Secondo Der Spiegel il 
pacchetto di aiuti dovrebbe costare più di 100 miliardi di euro.
SYDNEY è sotto pressione per i timori sulla ripresa globale, 
innescati dai dati Usa deboli.
L'INDIA è appesantita anche dai timori di inflazione in 
vista dell'imminente decisione del governo sull'aumento dei 
prezzi dei carburanti.
Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in 
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below