3 giugno 2011 / 16:02 / tra 7 anni

Chrysler, fonti: Veba non pensa a uscita a breve

DETROIT/NEW YORK (Reuters) - Veba, fondo di

United Auto Workers, terrà le sue azioni in Chrysler Group con l‘obiettivo di massimizzare il ritorno per i suoi iscritti piuttosto che seguire l‘amministrazione Obama in una veloce uscita dall‘investimento.

Lo hanno riferito due fonti a conoscenza della strategia del fondo.

VEBA sta considerando una gamma di opzioni per liquidare la sua quota in Chrysler nel momento in cui il valore dell‘investimento crescerà, secondo le due fonti.

Le opzioni potrebbero includere la vendita di azioni a un investitore, fra cui la stessa Fiat, azionista di maggioranza della società Usa con 52%, o vendere in ipo se Chrysler sarà quotata.

VEBA, che ha il 45,7% di Chrysler, ha delegato la decisione su come e quando uscire dalla società al suo adviser fiduciario, una controllata di Brock Capital, secondo una delle fonti.

Ieri il Tesoro Usa ha raggiunto un accordo per la vendita della sua partecipazione in Chrysler a Fiat. Il governo canadese ha detto questa settimana di essere aperto a fare la stessa cosa.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below