2 giugno 2011 / 07:48 / 6 anni fa

Borsa Milano annulla perdite,giù Ubi e Fiat,bene settore energia

MILANO (Reuters) - Indici in recupero dai minimi a Piazza Affari al traino essenzialmente del settore energetico. La giornata festiva che coincide con l‘Ascensione - festività che viene celebrata in altri Paesi europei - si riflette nei volumi non particolarmente eccessivi e pari a 1,4 miliardi di euro.

<p>Operatori di borsa al lavoro. REUTERS/Rafael Marchante</p>

Gli umori degli investitori risentono, inoltre, sia dei timori sull‘andamento dell‘economia negli Stati Uniti sia del downgrade di Moody’s ieri sulla Grecia.

Intorno alle 12,30 l‘indice FTSE Mib cede lo 0,07% e l‘Allshare lo 0,11. Il futures scadenza giugno perde lo 0,09% a 20.855 punti, quindi sopra il livello importante di 20.800, mentre dai futures sugli indici Usa giungono indicazioni positivi facendo presagire un rimbalzo a Wall Street dopo la netta battuta d‘arresto ieri.

Contrastate le banche, in particolare UBI arretra del 2,6% a 5,13 euro con volumi sotto la media. Ieri la banca ha stabilito in 3,808 euro il prezzo unitario delle azioni offerte in opzione in sede di aumento di capitale fino a un massimo di un miliardo di euro. “Il titolo risente del prezzo a sconto”, dice una trader. “Alcuni chiudono le posizioni in attesa di comprarsi i diritti”, osserva un altro.

Ancora debole MPS dopo il collocamento ieri, INTESA SP, invariata, recupera dai minimi di seduta in vista della scadenza domani per negoziare i diritti legati all‘aumento di capitale da 5 miliardi di euro. Decisamente positiva, invece, UNICREDIT con un balzo dello 0,98%.

* Venduta FIAT in ribasso dell‘1,86%, ma in recupero dai minimi di seduta nonostante i dati sulle immatricolazioni di nuove auto a maggio di ieri siano aumentate del 3,58% rispetto allo stesso periodo del 2010 e la quota Fiat si attesti al 30,1%”, dice un broker. A livello europeo il settore Auto cede l‘1,3%. “Il titolo risente e amplifica il ribasso di Daimler. Comunque si tratta di vendite corali su tutto il settore”, osserva un broker.

* Ben raccolti i titoli del settore energetico, come TENARIS (+1,37%), TERNA (+0,94%), SNAM (+0,93%) ed ENEL (+0,8%), mentre ENI cede lo 0,97%.

* Positiva DIASORIN (+1,1%) sulla scia delle dichiarazioni dell‘Ad due giorni fa che si è detto fiducioso di raggiungere i target nel 2011.

Fra i minori, KERSELF cede il 3,4% dopo l‘annuncio di un aumento di capitale riservato, mentre sul fronte dei rialzi volano ZUCCHI e ITWAY rispettivamente del 9,25% e del 7,94%.

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it le altre notizia Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below