25 maggio 2011 / 14:00 / tra 6 anni

Bce, Draghi: inflazione potrebbe minare solidità crescita

<p>Il governatore di Bankitalia Mario Draghi. REUTERS/Stefan Wermuth/Files</p>

BERLINO (Reuters) - Il pesante indebitamento degli Stati rappresenta un serio rischio per la crescita globale, la cui solidità potrebbe essere minata dall‘inflazione, il cui surriscaldamento è un rischio evidente e attuale. Lo ha detto, parlando a Berlino, in qualità di membro dell‘esecutivo della Bce, il governatore della Banca d‘Italia Mario Draghi.

“Il surriscaldamento è un rischio evidente e attuale” ha affermato Draghi, parlando a un evento organizzato dalla Cdu.

Secondo Draghi, attualmente unico candidato alla successione dell‘attuale governatore della Bce Jean-Claude Trichet, il cui mandato è in scadenza a ottobre, occorre un sistema bancario dove le banche sistemiche, se necessario, possano fallire, all‘interno di un processo che non comporti oneri per i contribuenti.

Draghi ha poi sottolineato che la richiesta di esenzione dalle regole concordate a livello globale da parte di singoli Paesi è una minaccia alla stabilità.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below