4 maggio 2011 / 10:28 / tra 7 anni

Finmeccanica punta a ridurre debito pro remunerazione

ROMA (Reuters) - Finmeccanica punta a ridurre il suo indebitamento al fine di accrescere la remunerazione per gli azionisti e confermare un livello sostenibile del rapporto Ebita-ricavi al 9% nel 2013.

<p>Il presdiente di Finmeccanica Pier Francesco Guarguaglini. REUTERS/Hyungwon Kang</p>

L‘ha detto il presidente Pier Francesco Guarguaglini concludendo il suo intervento iniziale all‘assemblea degli azionisti alla quale l‘azienda propone un dividendo stabile a 41 centesimi sul bilancio 2010.

“Abbiamo un aumento dei flussi di cassa generati dalle attività operative e attraverso dismissioni, allo scopo di ridurre l‘indebitamento e accrescere la remunerazione per gli azionisti”, ha detto.

Guarguaglini ha ricordato a tale proposito la cessione del 45% di Ansaldo Energia dicendo che dovrebbe “migliorare i ratio creditizi del gruppo”.

(Paolo Biondi)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below