28 aprile 2011 / 09:52 / tra 7 anni

Rinnovabili, Regioni chiedono a governo riduzione soft incentivi

ROMA (Reuters) - Le Regioni italiane chiederanno al governo di introdurre nel decreto allo studio una riduzione meno drastica degli incentivi per l‘energia prodotta da fonti rinnovabili fotovoltaiche.

Lo ha riferito il presidente della Conferenza delle Regioni, Vasco Errani, al termine di una riunione preparatoria all‘incontro con il governo.

“All‘unanimità la Conferenza delle Regioni ha deciso di presentare emendamenti per correggere il decreto chiedendo la salvaguardia degli investimenti in corso e un decalage degli incentivi più morbido per il futuro che deve garantire la crescita del settore”, ha detto Errani facendo intendere che bisognerebbe andare ad un periodo più di incentivazione e non fermarsi al 2016 come prevede l‘attuale bozza.

La decisione sarà ora sottoposta al governo nell‘ambito della Conferenza Stato-Regioni.

La bozza di decreto prevede una fase di incentivazione fino al termine del 2010 e fissa per il 2017 un obiettivo di potenza installata di 23.000 MW.

(Alberto Sisto)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below