26 aprile 2011 / 11:57 / tra 6 anni

Edison, Quadrino: "Nessuno si aspettava mia uscita di scena"

MILANO (Reuters) - Umberto Quadrino confessa che non si aspettava di lasciare Edison, per giunta in un momento non particolamente brillante per la società.

Da oggi il manager non è infatti più AD del gruppo energetico, dopo l‘esito dell‘assemblea sul bilancio 2010 e sul nuovo consiglio che ha sancito la sua uscita di scena dopo dieci anni alla guida del secondo produttore di energia elettrica italiana.

In una conferenza stampa tenuta al termine dell‘assemblea, Quadrino ha detto che “il suo lavoro in Edison è stato un capitolo bellissimo. Un‘esperienza straordinaria, forse la più lunga per un AD nella storia della Montedison-Edison, il mio unico rammarico è quello di lasciare l‘azienda in uno dei momenti non fra i più brillanti”.

Il manager ha poi aggiunto che “nessuno se l‘aspettava [la mia uscita di scena]. Da oggi mi guarderò intorno”.

La scelta dell‘AD spetta al socio francese Edf che ha deciso di non rinnovare la fiducia a Quadrino e di mettere al suo posto il vicepresidente del gruppo Bruno Lescoeur.

Numerose le domande alle quali il manager ha risposto, mentre ad altre ha glissato come quella sull‘ammontare della sua liquidazione (“C’è sul bilancio, potete vederlo li”), o su cosa farà dopo la Edison (“Da Edf proposte concrete non ne ho ricevute. E ritengo difficile un mio posizionamente in altre aziende energetiche che sono ben sistemate”).

Fair play anche con il nuovo management: “Credo che l‘ultimo dei desideri dell‘attuale management sia quello di avere rapporti conflittuali con il governo italiano, vedremo...”.

Infine, alcune riflessioni sul rapporto non sempre idilliaco con il presidente di Edison, Giuliano Zuccoli. “Ci siamo lasciati bene. Fra me e lui c’è sempre stato un rapporto che è andato al di là di quello che potevano essere alcune dichiarazioni [sulla stampa]. Quello che conta è il lavoro svolto all‘interno dei consigli. Non c’è mai stato un voto contrario o un‘astensione. Tutte le decisioni sono state prese all‘unanimità. Qundi una gestione totalmente condivisa fra i soci”, ha concluso.

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it le altre notizia Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below