20 aprile 2011 / 14:29 / tra 7 anni

Rinnovabili, costi in bolletta da 3,5 mld 2011 a 6-7 mld in 2017

ROMA (Reuters) - Il governo lascia briglia sciolta alle rinnovabili e nella bozza di decreto consegnata oggi alla conferenza Stato-Regioni fissa per il 2017 un obbiettivo di potenza installata di 23.000 MW, 15.000 MW in più del vecchio tetto.

Nel provvedimento si stima anche che con i nuovi valori delle incentivazioni la spesa in bolletta crescrerà progressivamente dai 3,5 miliardi circa del 2011 ai 6/7 miliardi del 2017, primo anno in cui verranno meno le incentivazioni.

Il testo del decreto che Reuters ha potuto leggere prevede per i nuovi impianti che entreranno in esercizio dal primo giugno 2011 una tariffa di 0,359 euro per kWh per le centrali fino a 200 kW; di 0,310 euro per gli impianti di potenza fra 200 e 1000 kW e una tariffa di 0,272 euro per kWh per gli impianti con potenza superiore ai 1000 kW.

Per il 2012 sono previste ulteriori riduzioni degli incentivi.

Per gli impianti al di sotto dei 200 kW nel primo semestre 2012 la tariffa sarà di 0,352 euro per scendere nel secondo semestre a 0,345 euro.

Per le centrali di potenza compresa fra 200 e 1000 kW nei primi sei mesi del 2012 verrà riconosciuta una tariffa di 0,304 euro a kWh che scenderà a 0,298 euro.

Per gli impianti oltre i 1000 kW infine le tariffe del periodo saranno rispettivamente 0,266 e 0,261.

(Alberto Sisto)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below