19 aprile 2011 / 11:23 / tra 7 anni

Microspia Bondi, pm chiede archiviazione Tronchetti e altri tre

MILANO (Reuters) - I pm di Milano Alfredo Robledo e Nicola Piacente hanno chiesto l‘archiviazione per il presidente di Pirelli Marco Tronchetti Provera e altre tre persone coinvolte in un‘inchiesta su una microspia trovata una decina di anni fa nell‘auto dell‘ex AD di Telecom Italia Enrico Bondi, ora a capo di Parmalat.

<p>Marco Tronchetti Provera. REUTERS/Victor Fraile</p>

Lo hanno riferito fonti giudiziarie oggi precisando che i pm hanno chiesto l‘archiviazione anche per l‘ex dirigente della sicurezza di Telecom, Giancarlo Valente, l‘ex capo della security Giuliano Tavaroli e per l‘investigatore privato Emanuele Cipriani.

L‘episodio risale ad agosto 2001 col ritrovamento di una microspia nell‘auto noleggiata da Bondi, che poi si rivelò falsa.

Secondo l‘ipotesi dell‘accusa, la microspia sarebbe stata messa da Tavaroli e i suoi uomini per screditare la security di Telecom Italia, alla quale Tavaroli, che era allora responsabile della security Pirelli, avrebbe ambito passare.

L‘estorsione, secondo l‘originaria imoistazione dell‘inchiesta, sarebbe stata ai danni di Vittorio Nola e Piero Gallina, rispettivamente segretario generale e responsabile security di Telecom Italia.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below