18 aprile 2011 / 09:43 / 7 anni fa

Grecia, Banca centrale: ristrutturazione debito non auspicabile

ATENE (Reuters) - Una ristrutturazione del debito greco penalizzerebbe banche e fondi pensioni, colpirebbe l‘accesso ai mercati dei capitali e avrebbe un effetto catastrofico, ha detto il governatore della banca centrale del paese agli azionisti.

<p>La sede della Banca centrale greca, ad Atene, in una foto del 6 aprile scorso. REUTERS/John Kolesidis</p>

“La Banca di Grecia ha spiegato con chiarezza dallo scorso ottobre che un‘opzione di questo tipo non è necessaria e non è auspicabile”, ha detto George Provopoulos.

Il governatore ha poi previsto che la recessione proseguirà quest‘anno con una contrazione del Pil del 3% o leggermente maggiore.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below