7 aprile 2011 / 11:06 / tra 7 anni

Internet, Bernabè: fornitori servizi devono pagare di più

ROMA (Reuters) - I grandi fornitori di servizi Internet dovrebbero dare un contributo maggiore agli operatori di rete visto che i vari motori di ricerca e social network fanno profitti a spese degli operatori di rete.

Lo ha detto l‘AD di Telecom Italia, Franco Bernabè, nel corso di un‘audizione alla commissione Lavori pubblici del Senato ricordando che nell‘attuale senario competitivo la società si concentrerà soprattutto sulle infrastrutture.

“La sostenibilità della Internet del futuro non dovrà, né potrà, naturalmente, essere garantita attraverso un aumento dei prezzi al dettaglio - anche se una loro rimodulazione in funzione della qualità richiesta avrebbe effetti positivi sul welfare complessivo - ma attraverso meccanismi che aumentino la contribuzione degli over the top”, come Google, Facebook e altri, ha detto Bernabè nel suo intervento.

In precedenza Bernabè aveva detto che “la crescita esponenziale del traffico originato dai fornitori di applicazioni e servizi over the top sta mettendo a rischio la sostenibilità economica di Internet per gli operatori di rete”.

Questi “monopoli”, ha detto Bernabè, hanno raggiunto un livello di ricavi di “circa 130 miliardi di euro nel 2010, pur non essendo gravati dagli elevati investimenti infrastrutturali che pesano sui conti della compagnie telefoniche”.

“L‘acquisizione dei ricavi incrementali necessari a finanziare tali investimenti [per garantire la qualità della rete Internet] sarà una sfida non facile per il settore, considerando, da un lato, la pressione competitiva e, dall‘altro lato, gli ulteriori, ingenti, investimenti che gli operatori dovranno sostenere per acquisire le frequenze per i servizi mobili di quarta generazione e realizzare le reti di accesso in fibra”.

Fra i dati riportati nel testo distribuito si legge che una recente analisi “sulla situazione economica e patrimoniale di alcuni operatori di rete ed Over The Top statunitensi evidenzia per i primi un Roce [Return on capital employed] nell‘ordine del 10% rispetto al 58% conseguito da Google nel 2009”.

Lo scenario che si prospetta nei prossimi anni, ha aggiunto Bernabè, ”vede una sempre più accentuata competizione sui servizi, non più intrinsecamente legati all‘infrastruttura bensì spostati verso i cosidetti settori Overt The Top, e un sempre minore propensione agli investimenti nella rete. A seguito di queste dinamiche di mercato Telecom Italia, ha concluso l‘AD, “si concentrerà sempre più sull‘infrastruttura”.

(Alberto Sisto).

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below