31 marzo 2011 / 14:54 / tra 7 anni

Parmalat, Tesoro valuta ruolo Cdp su modello Francia

ROMA (Reuters) - Per impedire a Lactalis di controllare Parmalat, il ministero dell‘Economia sta valutando la possibilità di un intervento della Cassa depositi e prestiti.

Lo riferisce una fonte vicina alla situazione dopo che oggi il Consiglio dei ministri ha autorizzato il titolare del Tesoro, Giulio Tremonti, “a predisporre ed attivare” norme anti scalate a difesa delle società di interesse nazionale.

“A livello politico si sta valutando l‘ipotesi di un ruolo della Cdp sul modello francese”, spiega la fonte.

Un comunicato di Palazzo Chigi cita “strumenti di finanziamento e capitalizzazione, analoghi a quelli in essere in altri Paesi europei”, e “strumenti mirati ad assumere partecipazioni in società di interesse nazionale rilevante in termini di strategicità del settore, di livelli occupazionali”.

Il governo francese ha creato nel 2008 il Fondo strategico per gli investimenti (Fsi), controllato dalla Caisse des depots al 51% e dallo Stato al 49%. Scopo del Fondo è sostenere il capitale delle imprese francesi.

(Giuseppe Fonte)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below