30 marzo 2011 / 10:00 / tra 7 anni

Fiat conferma gli obiettivi del piano industriale

<p>L'AD di Fiat Sergio Marchionne REUTERS/Rebecca Cook/Files</p>

TORINO (Reuters) - Fiat Spa conferma tutti gli obiettivi del piano industriale e ribadisce che vede un aumento della quota di mercato in Europa, anche grazie al lancio di nuovi modelli.

“Quanto alle prospettive di Fiat, confermiamo tutti gli obiettivi comunicati il 21 aprile 2010 nel piano quinquennale”, ha detto l‘AD Sergio Marchionne, in apertura dei lavori dell‘assemblea sul bilancio. “Per il 2011, siamo fiduciosi di conseguire un trading profit in linea con il target indicato, nel range 0,9-1,2 miliardi di euro”.

Per quanto riguarda il mercato dell‘auto quest‘anno, le attese sono per “un miglioramento generale, ad eccezione di quello delle autovetture in Europa, la cui performance sarà influenzata negativamente dai cali previsti in Italia e Francia”, ha spiegato Marchionne.

“Nonostante ciò, prevediamo che la nostra quota aumenti grazie al lancio dei nuovi modelli nel secondo semestre (del 2011)”, ha aggiunto.

Gli incentivi alla rottamazione hanno sostenuto le immatricolazioni di Fiat Auto fino al primo trimestre 2010.

(Stefano Rebaudo)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below