25 marzo 2011 / 18:03 / tra 7 anni

Libia, Tamoil Italia non è congelata, ok attività banca Ubae

MILANO (Reuters) - Nessuna misura di congelamento è stata adottata sulla Tamoil Italia spa, filiale italiana della compagnia petrolifera controllata al 35% dallo stato libico. Lo afferma una nota del Comitato di sicurezza finanziaria italiano dopo che ieri sono scattate le sanzioni su alcune società petrolifere libiche inclusa la National oil company.

“Conseguentemente non sussistono ostacoli all‘usuale operatività di questa impresa con i partner commerciali e finanziari”, sottolinea il Comitato di sicurezza finanziaria.

In aggiunta il Comitato di sicurezza finanziaria dice di aver confermato ai commissari preposti alla gestione provvisoria di Banca Ubae “che non sussistono ostacoli alla mornale prosecuzione dell‘attività della banca, compresa quella nei confronti della clientela e delle controparti bancarie”.

Banca d‘Italia aveva disposto la gestione provvisoria di Banca Ubae lo scorso 14 marzo.

Sul sito www.reuters.it le altre notizia Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below