22 marzo 2011 / 15:12 / 7 anni fa

Nucleare, Romani: governo per moratoria di un anno

ROMA (Reuters) - Preoccupato per il possibile esito del referendum di giugno dopo il disastro in Giappone, il governo dichiarerà domani una moratoria di un anno sulla costruzione delle nuove centrali nucleari.

<p>Un impianto nucleare. REUTERS/Kai Pfaffenbach</p>

Lo ha annunciato in Senato il ministro dello Sviluppo, Paolo Romani, confermando quanto riferito in precedenza a Reuters da una fonte governativa.

“Domani il Consiglio dei ministri si esprimerà con una dichiarazione per una moratoria di un anno sulle procedure per l‘installazione e la ricerca di siti nucleari”, ha detto Romani intervenendo in commissione Industria, dove questa sera sarà votato il parere al decreto legislativo che indica i criteri per la costruzione delle nuove centrali, a 24 ore dalla scadenza della delega al governo.

“Anche alla luce di quanto discusso ieri in Europa, bisogna consentire anche al nostro Paese di partecipare al massimo livello negli organismi europei alla definizione dei criteri, dei parametri e delle procedure a tutela della sicurezza dei cittadini”, ha aggiunto il ministro.

La moratoria potrebbe però non riguardare le scorie nucleari. Romani spiega che il governo sta valutando l‘ipotesi di portare domani in Consiglio dei ministri “quella parte del correttivo al decreto che riguarda il deposito nazionale per lo stoccaggio delle scorie, perché si tratta di un grande tema di sicurezza”.

“Di questo stiamo discutendo in queste ore”, ha aggiunto Romani lasciando intendere che il governo non ha al momento un orientamento unitario.

L‘unico accenno al referendum Romani lo fa per dire che si augura “decisione basata non sull‘emotività ma sulle certezze e sul ragionamento”.

L‘ordine del giorno del consiglio dei ministri di domani prevede al primo punto “modifiche ed integrazioni al decreto legislativo 31/2010 recante disciplina della localizzazione, della realizzazione e dell‘esercizio nel territorio nazionale di impianti di produzione di energia elettrica nucleare, di impianti di fabbricazione del combustibile nucleare, dei sistemi di stoccaggio del combustibile irraggiato e dei rifiuti radioattivi, nonché benefici economici e campagne informative al pubblico”.

Questa mattina una fonte governativa aveva detto a Reuters che domani il cdm si sarebbe pronunciato su una moratoria di un mese al nucleare ed un‘altra fonte aveva detto che la moratoria non impedirebbe comunque la prosecuzione di certe procedure”.

(Giuseppe Fonte e Massimiliano Di Giorgio)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below