14 marzo 2011 / 11:10 / tra 7 anni

Greggio, derivati toccano minimo due settimane su crisi Giappone

LONDRA (Reuters) - Scivolano sui minimi delle ultime due settimane i contratti derivati sul greggio, in calo fino a oltre due dollari a riflesso dei timori sulle conseguenze economiche del violento sisma giapponese.

Intorno alle 12 il contratto sul Brent scadenza aprile cede un dollaro e 93 centesimi a 111,91 dollari il barile, mentre lo stesso contratto sul Nymex arretra di 1,96 dollari a 99,20.

Analisti e investitori prospettano nel breve e nel medio termine una caduta della domanda di greggio da parte del Giappone, terzo consumatore al mondo.

“L‘azionario giapponese ha subito una pesante correzione [in calo di oltre 6% l‘indice Nikkei] a causa dell‘impatto economico del terremoto di venerdì che ancora preoccupa i mercati. Il ribasso di Tokyo ha contagiato le altre piazze asiatiche e scoraggia gli investimenti a rischio più elevato come il greggio” si legge in una nota degli analisti di Mitsuho Corporate Bank.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below