10 marzo 2011 / 11:56 / tra 7 anni

Greggio in calo su battaglie Libia, timori danni infrastrutture

LONDRA (Reuters) - I prezzi del greggio scivolano ma il Brent si mantiene sopra i 115 dollari al barile, dopo i nuovi bombardamenti lanciati dalle forze fedeli a Muammar Gheddafi contro il centro petrolifero di Ras Lanuf, nella Libia orientale, che hanno innescato timori di danni di lungo termine alle infrastrutture del paese.

“Stiamo assistendo a possibili danni alle istallazioni petrolifere. Finora abbiamo avuto uno scenario residualmente ottimistico, ma se le istallazioni petrolifere vengono danneggiate la situazione cambia completamente”, commenta Christophe Barret di CA CIB.

Intorno alle 12,00 italiane il contratto sul Brent per consegna aprile cede 77 cent a 15,17 dollari al barile, dopo aver guadagnato ieri quasi 3 dollari.

La scadenza analoga del greggio Usa arretra di 56 cent a 103,82 dopo un massimo di due anni e mezzo vicino a quota 107 toccato in settimana.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below