10 marzo 2011 / 08:44 / tra 7 anni

Borsa Milano chiude pesante, a picco FonSai e StM, giù auto

MILANO (Reuters) - Piazza Affari archivia la seduta in netto calo. In rosso sin dalle prime battute, il listino milanese già depresso dal declassamento della Spagna da parte di Moody’s è peggiorato dopo l‘avvio pesante di Wall Street.

<p>Un trader. REUTERS/Peter Andrews</p>

Secondo gli analisti grafici, gli indici della borsa Usa hanno disegnato una configurazione che fa pensare alla fine del lungo rally partito il 9 marzo 2009, quando vennero toccati i minimi dall‘inizio della crisi economico-finanziaria.

L‘indice FTSE Mib (-1,59%) è tornato a ridosso di quota 22.000 punti (21.995,62 punti il minimo intraday, 22.084,46 punti la chiusura), soglia attorno alla quale si muove dal 22 febbraio scorso. L‘indice AllShare ha perso l‘1,46% e il MidCap lo 0,57%. Volumi per un controvalore di circa 2,6 miliardi di euro.

* Se ieri era stata una giornata di acquisti diffusi, oggi è stata lettera generalizzata. Con le sole eccezioni dei comparti difensivi tradizionali (utilities, infrastrutture, scommesse e alimentare, ovvero TERNA -0,36%, SNAM RETE GAS -0,86%, ANSALDO STS +0,61%, LOTTOMATICA -0,33% e PARMALAT -- sostenuta anche dalle voci provenienti dal Brasile -- +0,51%) e del lusso (BULGARI +0,25%, TOD‘S +0,32% e LUXOTTICA +0,13%).

* AUTOGRILL è salita dello 0,41% dopo che Deutsche Bank ha confermato il giudizio ‘buy’.

* AZIMUT ha limitato la flessione (-0,2%) dopo la pubblicazione dei risultati 2010.

* Male le banche: il paniere europeo è arretrato dell‘1,07%. A Milano, MEDIOLANUM ha ceduto il 2,4%, MEDIOBANCA l‘1,57%, UNICREDIT l‘1,7%, UBI l‘1,87% e INTESA SANPAOLO l‘1,5%.

* Prese di beneficio sull‘automotive (-2,55%), protagonista di un rally da diverse sedute. FIAT è scesa del 3,06% e la controllante EXOR del 2,64%. In linea PIRELLI: -2,57%.

* Deboli gli energetici nella giornata in cui il greggio è arretrato dai picchi di periodo. ENI ha ceduto l‘1,01%: la compagnia, per bocca dell‘AD Paolo Scaroni, ha detto di puntare ad una crescita media annuale superiore al 3% nella produzione di idrocarburi fra il 2011 e il 2014. TENARIS ha lasciato sul terreno il 3,22% e SAIPEM l‘1,39%. PRYSMIAN, gruppo legato al settore energetico, ha perso il 3,1%. Segno meno anche per i produttori di energia da fonti rinnovabili: ENEL GREEN POWER -2,44% e, fuori dal listino principale, K.R.ENERGY -3,58%, KERSELF -3,79% e KINEXIA -3,7%.

* Discorso a parte per CIR (-3,14%), a cui fa capo Sorgenia: il mercato ha bocciato i risultati 2010.

* EDISON a picco (-2,43%): la probabile proroga del patto di sindacato fra A2A (-1,38%) ed EdF ha sgonfiato l‘appeal speculativo.

* Galassia Ligresti in ordine sparso: permane l‘interesse per MILANO ASSICURAZIONI (+2,54%) per cui si scommette su una cessione. FONDIARIA-SAI è invece calata del 4,69%, depressa dall‘annuncio che Groupama sta studiando possibili soluzioni che consentano di entrare nel capitale di PREMAFIN (-2,45%) senza lanciare una doppia Opa su holding e compagnia assicurativa.

* Pesante STMICROELECTRONICS (-3,74%), in sintonia con un comparto dei chip europeo che ha risentito dell‘outlook più debole delle attese annunciato da Texas Instruments.

* TELECOM ITALIA in linea con il mercato (-1,31%): in mattinata ha comunicato l‘aumento della partecipazione in Telecom Argentina.

* ATLANTIA ha contenuto le perdite allo 0,61% in attesa della pubblicazione dei risultati 2010. In una nota, Nomura scrive che “la società sta facendo buoni progressi nel piano di investimenti, riducendo le spese e i rischi regolatori, mentre, contemporaneamente, sta portando avanti gli aumenti delle tariffe pianificati. Ciò dovrebbe creare valore nel tempo”.

* In lettera DIASORIN (-2,83%), GENERALI (-2,41%), FINMECCANICA (-1,83%) e MEDIASET (-1,66%).

* Fra le small cap, RETELIT continua a volare (+16,15%). Nella società focalizzata sul Wi-Fi la Libyan Post Telecommunications Information Technology Company (Lptic) ha 14,798% del capitale. Il warrant RETELIT è balzato del 44,56%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below