9 marzo 2011 / 07:10 / tra 7 anni

Borse Europa, indici in negativo su rialzo prezzi petrolio

MILANO (Reuters) - Le borse europee annullano i 
rialzi e passano in lieve terreno negativo sulla scia dei rialzi 
del prezzi del petrolio per le crescenti rivolte in Libia e per 
gli ultimi aggiornamenti sulle scorte settimanali di greggio.
Nella settimana al 4 marzo scorso le scorte Usa di greggio 
sono aumentate di 2,52 milioni di barili a 348,89 milioni di 
barili secondo i dati dell'Energy information administration 
(Eia).
L'incremento supera ampiamente le previsioni degli analisti 
interpellati da Reuters, che indicavano un accumulo di 400.000 
barili.
Intorno alle 16,45 l'FTSEurofirst 300 cede un 
frazionale 0,09%, mentre tra le singole piazze Londra 
perde lo 0,45%,  Parigi lo 0,33% e Francoforte 
lo 0,26%.
Tra i titoli in evidenza:
* NOVARTIS cede l'1% dopo che l'autorità 
statunitense FDA ha espresso un parere negativo sull'utilizzo di 
una maggiore dose per il medicinale per la cura di problemi 
polmonari Indicaterol. Sulla scia della notizia GlaxoSmithKline, rivale del gruppo farmaceutico svizzero nello sviluppo 
di un farmaco analogo, guadagna un punto percentuale circa.
* NOKIA sale del 2,6% dopo le dichiarazioni dei
vertici del colosso finlandese improntate a rafforzare l'impegno 
del gruppo nella piattaforma Symbian. Le rassicurazioni offerte 
alleviano i timori del mercato sui possibili ritardi della 
società nel mercato degli smartphone in attesa del lancio del 
nuovo telefono con sistema operativo Windos prodotto d'intesa 
con Microsoft
* LUFTHANSA balza del 2,4% dopo i risultati 2010 e 
l'annuncio di un dividendo sopra le attese a 0,60 euro per 
azione.
* In forte calo TULLOW OIL (-2,7%) che ha registrato 
un utile annuale prima delle tasse sotto il consensus. La 
compagnia  petrolifera britannica ha inoltre detto che il via 
libero definitivo per il progetto in Uganda potrebbe arrivare 
presto anche se non ha fornito una data specifica.
* Sale di quasi il 5% PRUDENTIAL dopo risultati 
migliori del previsto e un incremento del dividendo.
* Guadagna il 7% la tedesca TOGNUM, che produce 
motori diesel per l'industria, su cui DAIMLER e 
ROLLS-ROYCE hanno lanciato un'offerta da 3,2 miliardi di 
euro.
Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in 
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

<p>Trader alla borsa di Francoforte. la foto &egrave; stata scattata ieri, 8 marzo. REUTERS/Remote/Amanda Andersen</p>
0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below