7 marzo 2011 / 16:35 / tra 7 anni

Borsa Usa in calo su timori impatto caro-energia, male chip

NEW YORK (Reuters) - Gli indici di Wall Street viaggiano in deciso ribasso, zavorrati da un downgrade che ha colpito il settore dei semiconduttori e dai timori riguardanti l‘impatto dei maggiori costi energetici sull‘economia.

L‘indice dei semiconduttori cede oltre tre punti percentuali dopo che Wells Fargo ha ridotto il giudizio sul settore.

Gli scontri in Libia e la paura che le rivolte si propaghino a tutta l‘Africa settentrionale, dilagando in Medio Oriente, mantengono in tensione i prezzi del petrolio.

Il fermento che continua a caratterizzare l‘attività di M&A non basta a far ritrovare il sorriso agli investitori. Western Digital balza del 13% circa dopo aver raggiunto un accordo per acquisire gli asset negli hard disk drive di Hitachi per circa 4,3 miliardi di dollari in contanti e azioni.

Tra gli altri titoli in evidenza, Starbucks sale del 2% circa dopo che l‘AD Howard Schultz, intervistato dal Wall Street Journal, ha detto che la catena di caffè punta a concludere acquisizioni nel business dei prodotti di consumo nell‘arco dei prossimi 12-18 mesi.

Delusione per la trimestrale di Ciena, che cade del 12% circa.

Attorno alle 18,45 italiane, il Dow Jones perde lo 0,64%, lo S&P 500 lo 0,9% e il Nasdaq l‘1,75%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below