7 marzo 2011 / 08:08 / 7 anni fa

Borse europee attese in calo su rally petrolio per violenze

LONDRA (Reuters) - Le tensioni in Nord Africa pesano sui listini di borsa del Vecchio Continente, visti negativi in avvio per il timore che la spinta esercitata dai disordini sul prezzo del petrolio possa intaccare le prospettive di crescita economica globale.

Secondo gli spreadbetter, l‘indice londinese FTSE dovrebbe aprire in calo tra 20 e 23 punti, circa lo 0,4% in termini percentuali, il Dax di Francoforte in flessione tra 31 e 37 punti (-0,5%), il parigino CAC-40 tra 21 e 22 punti (-0,6%).

“In Asia, la maggior parte dei mercati della regione ha inaugurato la settimana con vendite diffuse. I trader hanno liquidato le posizioni in azioni per rifugiarsi nella liquidità o in altri beni rifugio come i metalli preziosi in risposta al peggioramento della situazione in Medio Oriente e Nord Africa”, scrive in una nota Ben Potter di IG Markets.

I derivati petroliferi quotati al Nymex salgono di oltre 1,8 dollari a 106,26 dollari spinti dalla violenza in Libia e mentre in Arabia Saudita, primo esportatore mondiale di greggio, le autorità religiose hanno proibito le manifestazioni di protesta.

L‘indice giapponese Nikkei è crollato dell‘1,8% scendendo sotto un livello chiave di supporto.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below