4 marzo 2011 / 12:40 / 7 anni fa

Zona euro, Rehn: risoluzione crisi debito non è garantita

PARIGI (Reuters) - Non c’è garanzia che si esca bene dalla crisi del debito europeo e le sanzioni contro i paesi che gestiscono in maniera irresponsabile le loro finanze devono essere più automatiche. Lo ha detto il commissario Ue agli Affari economici e monetari Olli Rehn.

<p>Il commissario europeo agli Affari Monetari ed Economici Olli Rehn. REUTERS/Fran&ccedil;ois Lenoir</p>

“Le riforme della governance e le politiche che sono al momento in corso nell‘Unione europea mostrano che l‘Europa ha tratto la giusta lezione dalla crisi e che sta agendo di conseguenza” ha detto Rehn nel corso di una conferenza organizzata dalla Banca di Francia a Parigi.

“Tuttavia, un buon risultato non è assolutamente garantito” ha detto, aggiungendo che è importante per i paesi Ue di non ridurre la propria ambizione di riforme con il miglioramento delle prospettive economiche.

Rehn ha detto che le riforme sul meccanismo di sorveglianza dei bilanci dell‘Unione europea devono garantire che le conseguenze di “comportamenti irresponsabili” siano più automatiche e soggette a minori procedimenti politici.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below