14 febbraio 2011 / 08:29 / tra 7 anni

Borsa Milano chiude in lieve calo, giù banche, ok automotive

MILANO (Reuters) - Piazza Affari archivia in moderato calo una seduta interlocutoria.

<p>Un'immagine dell'ingresso della Borsa di Milano. REUTERS/Stefano Rellandini</p>

Listino spaccato in due, con i finanziari prevalentemente negativi e gli industriali in denaro.

In un report dedicato alla strategia europea, Nomura sottolinea che, al momento, le azioni con alti tassi di crescita non sono a premio, un fatto definito “inusuale” e segno di una probabile futura sovraperformance.

In chiusura, l‘indice FTSE Mib ha perso lo 0,26% e l‘AllShare lo 0,22%, mentre il MidCap ha terminato in rialzo dello lo 0,05%. Volumi modesti, per un controvalore di circa 2,1 miliardi.

* Banche deboli, zavorrate, secondo l‘interpretazione degli operatori, da un report di Citigroup che, leggendo negativamente la prospettive di un aumento dei tassi, ha abbassato rating, target price e stime sugli utili 2010, 2011 e 2012. UBI ha lasciato sul terreno l‘1,74%, POP MILANO l‘1,82%, BANCO POPOLARE lo 0,87%, INTESA SANPAOLO l‘1,12%, UNICREDIT lo 0,91% e MONTEPASCHI l‘1,38%.

* Buoni spunti per l‘automotive, trainato, dicono i trader, dai piani di investimento di FIAT SPA (+0,98%) annunciati nel week-end scorso. FIAT INDUSTRIAL è avanzata dell‘1,25%. COBRA ha registrato un progresso del 6,37%, PIAGGIO del 4,44%, PININFARINA del 2,26%, BREMBO del 2,18% e SOGEFI del 3,24%.

* Riscoperti titoli trascurati negli ultimi tempi. AUTOGRILL, movimentata da un‘intervista dell‘AD Gianmario Tondato pubblicata nel week-end da un quotidiano, ha guadagnato il 2,31%. Bene PRYSMIAN (+2,05%) e BUZZI UNICEM (+1,33%).

* Energetici galvanizzati dal rimbalzo delle quotazioni del greggio dopo il sell-off di venerdì scorso, conseguenza delle dimissioni di Hosni Mubarak dalla presidenza egiziana. TENARIS è salita dell‘1%, SAIPEM dello 0,71% ed ENI dello 0,11%.

* Deludono i risultati 2010 di DIASORIN: secondo l‘interpretazione di un operatore, “la profittabilità è più bassa del consensus”. Il titolo della società piemontese ha ceduto l‘1,72%.

* Segno meno gli assicurativi: il paniere europeo è arretrato dello 0,18%. A Milano, FONDIARIA-SAI -1,97% e GEENRALI -1,18%.

* Tra le small e mid cap, volo di MERIDIANA FLY (+13,11%): la compagnia aerea ha sostanzialmente confermato colloqui con Alitalia per una possibile partnership.

* ASTALDI positiva (+1,15%) dopo i risultati del 2010, che vedono un utile netto in crescita del 12%, a 62,6 milioni euro.

* Peggiore di tutti a Milano FALCK RENEWABLE: -18,41%, nella giornata in cui sono stati collocati diritti per la sottoscrizione dell‘aumento di capitale per un controvalore di 8,8 milioni.

* A fondo AICON (-5,89%) dopo un articolo molto negativo di un settimanale nel week-end.

* Balzo del 3,7% per ELICA, premiata per risultati 2010 superiori alla guidance.

* Spunti per CAD IT (+9,28%), FULLSIX (+7,29%), EXPRIVIA (+10,84%), ESPRINET (+3,87%) e BUONGIORNO (+4,06%).

* L‘ultima giornata del campionato di calcio si è tradotta in rialzi per LAZIO (+1,15%), vittoriosa per 2 a 0 a Brescia, e JUVENTUS (+1,86%), che ha superato l‘Inter per 1 a 0, mentre la ROMA (-0,43%) paga la sconfitta interna con il Napoli, che ha allontanato i giallorossi dalla zona Champions.

(Massimo Gaia)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below