11 febbraio 2011 / 11:54 / tra 7 anni

Greggio sopra 101 dollari al barili su timori tensioni in Egitto

LONDRA (Reuters) - I prezzi del Brent sono saliti oltre 101 dollari al barile dopo che il presidente dell‘Egito Hosni Mubarack ha rifiutato il passo indietro alla guida del Paese, facendo aumentare i timori che le crescenti tensioni possano avere ripercussioni sui flussi di petrolio o coinvolgere altri produttori nella regione.

<p>Lavoratori di un impianto petrolifero. REUTERS/Beawiharta</p>

Il futures Ice sul greggio sale di 62 centesimi a 101,49 dollari al barile mentre il futures sul greggio usa sale di 11 centesimi a 86,84 dollari al barile.

Il differenziale fra i due benchmark resta di circa 14,5 dollari al barile, ma in calo dal record di oltre 16 dollari toccato nella sessione precedente.

“Il mercato è molto, molto nervoso sull‘Egitto... il livello di timori nel mercato finanziario è influenzato dagli eventi in Egitto”, osserva un broker.

Sul sito www.reuters.it le altre notizia Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below