9 febbraio 2011 / 08:35 / tra 7 anni

Borsa Milano chiude in lieve calo, forte rimbalzo per Buzzi

MILANO (Reuters) - Piazza Affari archivia poco lontano dalla parità una seduta altalenante, che ha visto gli indici oscillare tra un moderato denaro e una modesta lettera.

<p>Una vista della Borsa di Milano in una foto dell'ottobre 2008. REUTERS/Stefano Rellandini</p>

Qualche spunto rialzista si registra tra i titoli industriali - in particolare con il forte rimbalzo di Buzzi - mentre sono generalmente deboli i bancari, ago della bilancia per il listino milanese.

L‘indice FTSE Mib chiude in calo dello 0,22%, l‘Allshare dello 0,15% mentre il Mid Cap è sostanzialmente piatto. Volumi nel finale per circa 2,6 miliardi di euro.

In Europa il benchmark FTSEurofirst 300 arretra dello 0,43% e a Wall Street gli indici sono marginalmente negativi.

* BUZZI UNICEM guida il paniere principale accelerando nel finale con un +7% e volumi quattro volte la media, balzo che comunque un analista non ritiene giustificato. Il titolo, ieri penalizzato dalla diffusione di una stima sull‘ebitda 2010 inferiore alle attese, oggi sembra beneficiare dei commenti a freddo di alcuni broker che sottolineano il dato delle vendite, leggermente superiore alle loro attese. Nel settore cemento bene anche ITALCEMENTI, +3,9%, e CEMENTIR, +3,7%.

* PIRELLI avanza dell‘1,4% in un comparto che stamattina ha visto Michelin comunicare un rialzo dei prezzi degli pneumatici.

* Seduta a doppia velocità per la galassia Fiat: tonica FIAT INDUSTRIAL con un progresso del 2%, mentre FIAT SPA cede lo 0,8%. EXOR sale di circa un punto percentuale.

* Nelle posizioni più alte del FTSE Mib anche MEDIASET, +1,6% con scambi sopra la media.

* Tra i bancari cedono poco meno di due punti percentuali MEDIOBANCA e UBI, INTESA SANPAOLO arretra dell‘1% mentre è leggermente positivo BANCO POPOLARE.

* Fanalino di coda del FTSE Mib DIASORIN con un ribasso superiore al 4% dopo il downgrade da parte di Berenberg a “sell” da “buy”.

* Fuori del paniere principale RECORDATI, che ha archiviato il 2010 con risultati sostanzialmente in linea con la guidance e ha detto in una intervista a Reuters di vedere una cedola stabile, archivia la seduta con un +0,7%.

* Tra i minori POLTRONA FRAU spicca il volo dopo la chiusura del collocamento del 3,202% a 0,94 euro presso investitori istituzionali. Il titolo ha toccato anche +7% e chiude a +2,5% con volumi tre volte la media.

* Sale del 4,2% a 10,68 euro SAT dopo l‘annuncio ieri sera che Banco Popolare, attraverso la controllata Cassa di Risparmio di Lucca Pisa Livoro, ha ceduto la partecipazione del 6,05% nella società che gestisce l‘aeroporto di Pisa a Fidam, controllata da Finatan, già azionista di Sat con il 17,1% circa, al prezzo di 14,75 euro per azione.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below