8 febbraio 2011 / 07:58 / 7 anni fa

Borse Europa, indici deboli, giù banche ed energia, ok auto

MILANO (Reuters) - Le borse europee aprono in 
moderato ribasso.
Segno meno praticamente in tutti i settori, con l'eccezione 
dell'automotive.
Attorno alle 9,45 italiane, l'indice FTSEurofirst 
cede lo 0,3% circa. Tra i singoli mercati, LONDRA perde 
lo 0,2% circa, FRANCOFORTE è piatta, mentre PARIGI arretra dello 0,2% circa.
* Automotive tonico. PEUGEOT corre: la 
controllata FAURECIA ha archiviato il 2010 con un 
utile netto di 202 milioni, rispetto a una perdita di 434 
milioni dell'anno precedente. Bene DAIMLER: secondo 
il Financial Times Deutschland, la casa tedesca punta a vendere 
il 15% di EADS entro l'anno.
* Banche deboli. UBS in denaro dopo la 
pubblicazione dei risultati del quarto trimestre. Brillante 
SWEDBANK grazie ai risultati trimestrali.
* Si difendono le società minerarie, trascinate da 
ARCELORMITTAL, premiata per i risultati del quarto 
trimestre. Applaudita anche la trimestrale di XSTRATA.
* Cede terreno il paniere della chimica, con 
GIVAUDAN che zoppica dopo la comunicazione dei 
risultati del 2010.
* Arrancano Le costruzioni. CARILLION paga 
dazio ad un downgrade di Citi.
* Male il food&beverage, con PERNOD RICARD 
in rosso: le vendite di champagne nel 2010 sono cresciute del 
9%, mantenendosi, però, lontane dai livelli pre-crisi.
* Società finanziarie piatte, mentre lo healthcare vede correre ELAN grazie al primo utile 
operativo dal 2001.
* Nel quadro di un paniere delle conglomerate industriali in ribasso, SANDVIK è particolarmente debole: 
Nomura ha pubblicato un report in cui indica il gruppo svedese 
fra i più penalizzati per le turbolenze nell'area dell'Africa 
settentrionale.
* Al palo le assicurazioni. STANDARD LIFE 
penalizzata dall'avvio della copertura con 'underperform' da 
parte di Jefferies.
* Media pesanti, ma ITV si giova di 
incrementi del target price da parte di Goldman e Ubs.
* Giù lo stoxx degli energetici. A picco PREMIER OIL, che ha abbandonato un pozzo nel campo Catcher, nel Mare 
del Nord, dopo aver trovato un ammontare di idrocarburi 
inferiore alle attese. Il comparto vede salire BG GROUP 
dopo i risultati del quarto trimestre, superiori alle stime.
* Segno meno per il lusso, ma SWATCH è 
tonica dopo aver archiviato il 2010 con un utile netto di 1,08 
miliardi di franchi svizzeri.
* Il retail registra la buona performance di MARKS & 
SPENCER, che ha soffiato Laura Wade-Gery al concorrente 
TESCO: la manager guiderà il business internet.
* Flessione dei tecnologici, con CAP GEMINI in controtendenza grazie al miglioramento del target 
price da parte di Goldman.
* Il paniere delle tlc vede correre TELE2, premiata per i risultati del quarto trimestre. 
Trimestrale alla base anche del rialzo di TELENOR.
* In calo le società dei viaggi e tempo libero. 
THOMAS COOK positiva dopo i risultati del primo 
trimestre fiscale.
* Utilities in rosso. PUBLIC POWER risente 
della decisione di Ubs di tagliare l'obiettivo di prezzo.
Sul sito  www.reuters.it  altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

<p>La borsa di Francoforte. REUTERS/Remote/Kirill Iordansky</p>
0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below