8 febbraio 2011 / 07:58 / 7 anni fa

Borse Asia-Pacifico, indici misti, pesa timore inflazione Cina

MILANO (Reuters) - La speranza, che trova 
supporto negli indicatori macro, di una ripresa economica 
sostenuta a livello globale non è sufficiente a rilanciare la 
corsa delle borse asiatiche, che perde forza a causa delle prese 
di beneficio e dei timori che l'inflazione induca le autorità 
cinesi a varare misure per raffreddare la crescita.
L'euro rimbalza dai minimi delle ultime due settimane, 
mentre il cross dollaro/yen rimane stabile.
Attorno alle 8,40 italiane, l'indice Msci delle borse 
asiatiche, che esclude Tokyo, si muove attorno 
alla parità.
SEOUL debole, affossata da società del settore 
navale ed esportatori. Daewoo Shipbuilding ha 
lasciato sul terreno il 6,83%. Hyundai Motor ha 
ceduto il 2,16%. Buoni spunti per compagnie aeree e gruppi 
attivi nel turismo sull'aspettativa che il lungo ponte festivo 
del capodanno lunare abbia registrato importanti movimenti di 
turisti nell'area asiatica.
HONG KONG in calo, zavorrata da sviluppatori 
immobiliari e finanziari. Secondo alcuni osservatori, il mercato 
teme che l'inflazione in Cina a marzo possa segnare un rialzo 
del 6%, spingendo la banca centrale ad una stretta monetaria.
Tornata agli scambi dopo la lunga pausa per il capodanno 
cinese, TAIWAN è stata penalizzata dalla flessione dei 
tecnologici, per i quali si teme che le prospettive del primo 
trimestre non siano confortanti. Il chip designer Mediatek ha ceduto il 6,94% dopo aver annunciato un utile del 
quarto trimestre e un outlook del primo quarter deboli.
Arranca SINGAPORE. La paura che le autorità cinesi 
intervengano per raffreddare l'economia pesa sugli sviluppatori 
immobiliari: male CapitaLand e Keppel.
Positiva SYDNEY, sostenuta, fra gli altri, da 
National Australia Bank, che ha archiviato il primo 
trimestre fiscale con risultati in crescita. In calo Macquarie 
Group, che ha preannunciato un calo del 5% circa 
dell'utile nella seconda parte dell'anno.
Pesante MUMBAI, con gli investitori che guardano 
con preoccupazione ai segnali di aumento dei prezzi al consumo. 
Crollo della società ingegneristica Punj Lloyd, che ha 
chiuso il trimestre in rosso.
Sul sito  www.reuters.it  altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

<p>Un passante davanti ad un display della Borsa. REUTERS</p>
0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below