4 febbraio 2011 / 07:40 / tra 7 anni

Borse Asia-Pacifico, intonazione positiva, debole borsa indiana

MILANO (Reuters) - Tra i pochi mercati mercati 
funzionanti dell'area Asia-Pacifico - molti sono ancora chiusi 
in onore del nuovo anno lunare - prevale un orientamento 
positivo, con la vistosa eccezione dell'India.
Intorno alle 8,30 l'indice regionale MSCI, 
che esclude la Borsa di Tokyo, avanza dello 0,38%, mentre il 
Nikkei ha chiuso sui massimi da due settimane (+1,1%) 
spinto dall'annuncio di una megafusione tra il primo e il terzo 
produttore di acciaio del paese, Nippon Steel e 
Sumitomo Metal.
Sono chiuse anche oggi HONG KONG, SINGAPORE, TAIWAN, SEUL e 
SHANGHAI.
La borsa di SYDNEY è salita dello 0,9% sui massimi da 10 
mesi, sospinta da un lato dal maggiore gruppo assicurativo del 
paese, QBE Insurance, che ha annunciato un'acquisizione 
negli Usa, e dall'altro dall'incremento dei prezzi dei metalli 
che ha premiato i gruppi minerari.
Debole il mercato INDIANO sui timori che gli alti prezzi del 
petrolio, innescati dalle tensioni in Egitto, possano peggiorare 
le pressioni inflazionistiche.
Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in 
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below