19 gennaio 2011 / 19:59 / tra 7 anni

Federmeccanica per contratto aziendale. Camusso: sbaglia

ROMA (Reuters) - Federmeccanica chiede che sia possibile alternare al contratto collettivo dei lavoratori previsto per i metalmeccanici un contratto specifico “per determinate situazioni aziendali” sul modello degli impianti Fiat di Pomigliano e Mirafiori.

Lo si legge in una nota che illustra l‘esito del consiglio direttivo di ieri, che ha rafforzato l‘invito “all‘apertura di un tavolo sulla rappresentanza”.

Netta la contrarietà della Cgil. Sui contratti specifici, il segretario generale Susanna Camusso ha commentato: “Se fosse vero, Federmeccanica sbaglierebbe per la quarta volta, dopo il contratto separato, le deroghe e l‘idea di inventarsi un nuovo contratto per l‘auto”.

“Il consiglio ritiene che il processo di flessibilizzazione e decentramento delle relazioni contrattuali, avviato con l‘accordo interconfederale del 2009 e sviluppato con il contratto nazionale di categoria, debba andare avanti, accelerandone la realizzazione. In tale prospettiva, ad avviso del consiglio direttivo è necessario anche prendere in considerazione l‘ipotesi di integrazione dell‘accordo con la previsione della possibile alternatività tra contratto specifico per determinate situazioni aziendali e contratto nazionale, fermi restando, eventualmente, alcuni contenuti minimi comuni”, spiega la nota di Federmeccanica.

Riprende intanto lunedì prossimo, 24 gennaio, il tavolo fra Federmeccanica e sindacati per discutere norme specifiche per il settore auto.

“Infine, il consiglio direttivo ritiene che la proclamazione da parte della Fiom dello sciopero generale della categoria per il 28 gennaio evidenzia la lontananza dei vertici nazionali di quell‘organizzazione dalla realtà economica del settore e delle imprese impegnate in una difficile sfida per recuperare produzione e occupazione fortissimamente falcidiate dalla crisi”, conclude la nota.

La Camusso, a chi le chiedeva se avesse ricevuto una risposta da parte dei leader di Cisl e Uil sulla sua proposta di sedersi insieme per ridiscutere le regole della rappresentanza sindacale, ha risposto: “Le discussion i unitarie bisogna farle intorno a un tavolo e non sui giornali”.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below