18 gennaio 2011 / 07:15 / tra 7 anni

Apple, dubbi su Jobs nonostante vendite attese in aumento

SAN FRANCISCO (Reuters) - Apple 
dovrebbe annunciare un aumento sorprendente del 50% nelle 
vendite trimestrali oggi, grazie all'entusiasmo dei consumatori 
per gli iPhone e gli iPad durante le feste natalizie, ma la 
società è ora alle prese con i dubbi sulle condizioni di salute 
dell'AD Steve Jobs.
Ieri la società ha annunciato che Jobs si assenterà per 
un periodo per motivi di salute, senza specificare una data di 
ritorno o quali siano le sue condizioni, lasciando gli 
investitori senza informazioni.
L'annuncio a sorpresa ha fatto perdere alle azioni Apple 
oltre il 6% nelle contrattazioni in Europa (il mercato usa era 
chiuso per festività).
"Steve Jobs è considerato dal mercato una forza fondamentale 
nella direzione strategica di Apple", ha commentato Richard 
Windsor, global technology specialist di Nomura. "Se il tumore
al pancreas è tornato sarebbe piuttosto preoccupante".
La pausa di Jobs arriva quasi due anni dopo quella di sei 
mesi presa per sottoporsi a un trapianto di fegato. Si era già 
allontanato dal lavoro nel 2004 per sottoporsi a un intervento 
per rimuovere il suo tumore.
-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in 
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

<p>L'AD di Apple Steve Jobs durante una conferenza stampa. REUTERS/Norbert von der Groeben</p>
0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below