7 gennaio 2011 / 08:04 / 7 anni fa

Borse Asia-Pacifico: indici in calo, cautela in attesa dai Usa

SINGAPORE (Reuters) - Le principali piazze dell‘area Asia-Pacifico viaggiano in rosso, con l‘eccezione di Seul e Shanghai. Gli investitori hanno preferito la cautela in vista della pubblicaizone del tanto atteso dato sui nuovi occupati non agricoli Usa di dicembre.

Settimana prossima avrà inoltre inizio la stagione delle trimestrali.

“Il dato degli occupati Usa è il super fattore che inaugura il 2011 per i governanti così come per i mercati”, ha detto Tom Kaan, direttore per Louis Capital Markets a Hong Kong. “Se vedremo la disoccupazione Usa calare anche solo leggermente, vorrà dire che le cose hanno davvero iniziato a migliorare”.

Intorno alle 8,50 italiane, l‘indice MSCI delle Borse asiatiche, che esclude Tokyo, cede lo 0,72%, mentre il Nikkei ha chiuso in rialzo dello 0,11%.

I guadagni sulla piazza di HONG KONG hanno trovato un limite nella banda di Bollinger a 23.902 punti, livello che l‘indice cerca di superare da circa due mesi. Il piano di un aumento di capitale da 20 miliardi di yuan di China Minsheng ha rallentato i finanziari, con ICBC piatto.

SHANGHAI è arrivato a salire dell‘1,5% grazie ai suoi finanziari, in vista delle trimestrali che per gli investitori potrebbero essere sopra le attese, violando la resistenza della sua media mobile a 250 giorni. L‘assicuratrice China Life guadagna l‘1,6%.

SINGAPORE scivola su prese di profitto. Spicca il titolo del broker Kim Eng, balzato del 12,59% dopo che la banca malese MAYBANK ha lanciato un‘offerta sulla società da 1,4 miliardi di dollari.

TAIWAN sconta il calo dei finanziari per i timori di potenziali perdite legate ai tassi di cambio. L‘indice di settore cede il 2,7% e con Cathay Financial Holding giù dell‘1,7%.

SEUL si tiene in nero nonostante la flessione dell‘1% di Samsung, dopo che la società ha annunciato utili sotto le attese per il quarto trimestre.

SYDNEY continua a scontare la volatilità del prezzo delle materie prime e il potenziale impatto delle alluvioni nel Queensland e il loro impatto sulle trimestrali. Rio Tinto cede l‘1,8% e BHP Billiton l‘1,8%.

La borsa indiana, peggiore piazza dell‘area, perde quasi l‘1% a causa dei timori di un aumento dei tassi di interesse per contrastare la crescita dell‘inflazione nel paese: State Bank of India cede l‘1,6% e HDFC Bank l‘1,9%. Gli investitori sono in attesa dell‘inizio della stagione delle trimestrali, al via settimana prossima.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below