30 dicembre 2010 / 08:39 / 7 anni fa

Borsa Milano aumenta perdite, pesano banche, Fiat

MILANO (Reuters) - Piazza Affari accelera al ribasso appesantita da bancari e industriali, in linea all‘andamento delle altre borse europee.

<p>L'ingresso della Borsa di Milano. REUTERS/Stefano Rellandini</p>

La borsa milanese non trova segnali incoraggianti dai movimenti dei futures sugli indici di Wall Street che hanno annullato gli iniziali guadagni portandosi in terreno negativo.

Intorno alle 13,20 il FTSE Mib perde l‘1,34%, l‘Allshare l‘1,26%, mentre il Ftse Mid Cap cede lo 0,7%. I volumi, nell‘ultima seduta dell‘anno, sono deboli e pari a 720 milioni di euro circa.

L‘indice benchmark europeo FTSEurofirst 300 arretra dell‘1% circa.

* FIAT, già debole ieri, è in fondo al listino principale, con un calo del 2%, peggio rispetto al comparto automotive europeo che cede l‘1%.

Banca Akros definisce il nuovo contratto firmato ieri da Fiat con i sindacati per lo stabilimento di Pomigliano “il primo passo di un iter che porterà ad una vasta ristrutturazione delle regole di lavoro in tutti gli stabilimenti italiani”.

Fiat trascina EXOR, il peggior titolo del FTSE Mib con un ribasso del 3,3%, ma la holding si appresta a chiudere il 2010 come il migliore del paniere principale con un guadagno dell‘80% circa.

Nel comparto automotive vendite anche su PIRELLI mentre è in controtedenza PININFARINA, che corre in rialzo di oltre il 5%.

* Banche e assicurativi aumentano le perdite con INTESA SANPAOLO e FONSAI in calo di oltre due punti percentuali.

Nel mirino delle vendite anche gli energetici, ma è sotto pressione pure TELECOM ITALIA, complice la lettera sui telefonici europei.

* Pesante DIASORIN (-2%) dopo il rally che ha coinciso con la notizia dell‘ingresso nel Ftse Mib.

* Risparmiata dalle vendite, nel paniere delle blue chip, la sola FINMECCANICA (+0,5%) con scambi limitati

* Fuori dal paniere principale sale di oltre il 2% PRELIOS che ha annunciato la cessione al governo di Singapore (Gic) di una quota del fondo immobiliare Cloe e un‘altra operazione per un impatto complessivo sulla posizione finanziaria netta di 47 milioni.

* In forte calo le quotazioni della LAZIO, comunque tra i migliori titoli del listino milanese nel 2010 con un rialzo di oltre 130%.

Debole anche KINEXIA (-4,2%): in un‘intervista, l‘AD ha detto che vuole entrare nel settore ambientale ma non è in agenda un‘ipotesi di fusione con Waste Italia, alleata nello smaltimento dell‘amianto.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below