15 dicembre 2010 / 19:21 / tra 7 anni

Marea nera, Usa fanno causa a Bp e altre aziende coinvolte

WASHINGTON (Reuters) - L‘amministrazione Obama ha fatto causa alla compagnia petrolifera britannica Bp Plc e ad altre quattro società coinvolte nel caso della fuoriuscita di petrolio nel Golfo del Messico, accusandole di aver violato le leggi ambientali statunitensi, nel primo capitolo di quella che presumibilmente sarà una lunga battaglia legale.

<p>Il logo di Bp su una stazione di benzina in Inghilterra. REUTERS/Suzanne Plunkett</p>

La richiesta di risarcimento danni coinvolge Bp, Transocean Ltd, Anadarko Petroleum Corp, Moex (unità di Mitsui & Co) e Lloyds of London [LOL.UL], compagnia assicuratrice di Bp, tutte per il loro ruolo in quello che ha rappresentato il peggior disastro petrolifero della storia Usa.

Il Dipartimento di Giustizia ha chiesto al giudice federale di New Orleans, che si sta occupando della vicenda, di citare le compagnie, tutte escluse la Lloyds, per danni illimitati, oltre quindi i 75 milioni di dollari che costituiscono il tetto massimo per i rimborsi posto dall‘Oil Pollution Act statunitense.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below