13 dicembre 2010 / 13:37 / tra 7 anni

Berlusconi, mai intascato un dollaro per affari in Russia

ROMA (Reuters) - Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha giurato sui suoi figli e i suoi sei nipoti di non aver intascato neppure un dollaro dagli affari commerciali realizzati tra Russia e Italia con la sua mediazione politica.

Berlusconi, replicando al Senato agli interventi dell‘opposizione che hanno criticato il suo operato e gli stretti legami con il leader russo Vladimir Putin, ha rivendicato i suoi successi e smentito ogni interesse personale.

Nei dispacci dell‘ambasciata Usa a Roma resi noti da Wikileaks si riferiva di voci secondo le quali Berlusconi potrebbe aver tratto un beneficio privato dai contratti sulle forniture di gas russo.

“Garantisco sui miei figli e sui miei sei nipoti che non c’è un solo dollaro che deriva da queste operazioni commerciali che è entrato o entrerà nelle mie tasche”, ha detto.

“In Russia ho svolto da imprenditore prestato alla politica il ruolo di un agente che cura gli interessi delle aziende italiane come Eni, Finmeccanica e abbiamo portato a casa accordi importanti che valgono oltre 3 punti di Pil in questi ultimi due anni”, ha detto Berlusconi.

E poi rivolto alle opposizioni di centrosinistra ha aggiunto: “Voi stavate con l‘Unione Sovietica quando non dovevate starci e ora state contro la Federazione Russa”.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below